L’educazione musicale alla Fiera Didacta – Firenze 18-20 ottobre 2018

Dal 18 al 20 ottobre 2018 si svolgerà a Firenze la seconda edizione di Fiera Didacta Italia. Fiera Didacta Italia ha l’obiettivo di favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione tra gli enti, le associazioni e gli imprenditori, per creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore.

A Fiera Didacta si terranno anche diversi laboratori musicali. Sul sito di Fiera Didacta è possibile visionare il programma completo e acquistare i biglietti per l’ingresso.

I docenti possono acquistare il biglietto di ingresso alla Fiera anche utilizzando il bonus della Carta del docente. La partecipazione ai workshop di carattere scientifico (workshop immersivi e del settore alberghiero) sarà certificata da Didacta Italia e potrà essere riconosciuta ai docenti come attività di formazione in servizio, secondo le modalità previste dalla normativa vigente. La certificazione verrà rilasciata unicamente per le attività sulle quali è indicato “Valido per la formazione in servizio” (verificare il dato sul Programma).

Riporto qui l’elenco degli 11 laboratori attinenti all’educazione musicale.

L’improvvisazione musicale nella didattica per i ragazzi

A cura di INDIRE – Data: 18/10/2018 Orario: 11:15 – 13:15

Il workshop affronterà il tema dell’improvvisazione nell’educazione musicale per i ragazzi. L’incontro sarà condotto in chiave interattiva, con la partecipazione diretta del pubblico al quale saranno proposte attività di produzione musicale con il corpo e con la voce.

Relatore: Andrea Gargiulo – Conservatorio di Musica N. Piccinni, BARI

************************

La Musica Piccola

A cura di INDIRE – Data: 18/10/2018 Orario: 16:15 -18:15

Attività, giochi, letture, riflessioni e racconti per conoscere l’importanza e l’influenza dell’educazione musicale nello sviluppo globale del bambino e nella sua relazione con la famiglia e la scuola.

Relatori: – Paola Anselmi – Scuola Popolare di Musica di Donna Olimpia, Roma; – Ines Melpa

************************

Istintivamente – “Yes, And” Didattica per competenze tra teatro e musica

A cura di INDIRE – Data: 19/10/2018   Orario: 09:00 – 11:0

La trasmissione del sapere musicale può, e deve, avvenire attraverso canali che attingano a più forme d’espressione artistica differenti. Fare arte significa renderla propria. Fare arte in modo “istintivo” significa diventare parte di essa. Istintiva-Mente è un progetto che vuole unire i principi dell’improvvisazione teatrale e la trasmissione del sapere musicale in modo innovativo. L’obiettivo è quello di far approcciare alla radice artistica, insita in ognuno di noi, tramite un percorso che permetta di esprimerci attraverso i sentimenti e la loro messa in scena in modo non condizionato, con il fine ultimo di costruire, a ritroso, una conoscenza e un apprendimento che diventano, così, lontani da qualunque forma di nozionismo. Istintiva-Mente: un metodo didattico che parte dall’istinto per giungere al sapere.

Relatori: – Simone Tansini – Musicista professionista (baritono), formatore, autore; – Marcello Savi – attore, regista

************************

La pratica dello strumento musicale e la musica d’insieme

A cura di INDIRE – Data: 19/10/2018   Orario: 11:15 – 13:15

Il laboratorio intende affrontare la tematica della pratica orchestrale con i giovani, intesa come strumento privilegiato di crescita e formazione musicale. Durante il workshop verranno affrontati molti argomenti: dall’orchestra scolastica come strumento didattico, agli elementi oggettivi e soggettivi della tecnica gestuale; dalla lettura e analisi della partitura, alla conoscenza analitica degli strumenti dell’orchestra, fino alle diverse forme della composizione didattica: l’orchestrazione e l’elaborazione.

Relatore: Simone Genuini – Istituto Statale Superiore di Studi Musicali e Coreutici “G. Braga”, Teramo

************************

Crescere nell’educazione musicale

A cura di INDIRE – Data: 19/10/2018 Orario: 14:00 – 16:00

Essere un insegnante di musica nel XXI secolo potrebbe essere una bella sfida. Vuol dire confrontarsi con la musica di diverse culture e sottoculture. Significa il superamento delle pratiche tradizionali. Significa affrontare i più svariati contesti musicali e domandarsi — è musica anche questa? Ci si confronta con il ruolo pervasivo ed in continua evoluzione della tecnologia. Allora, quale può essere il volto della formazione musicale per gli insegnanti che vogliono conoscere, assimilare e padroneggiare tutti questi aspetti, sviluppi e conformazioni della musica? Questo workshop offre, in breve, una serie di esercizi facili da afferrare ed applicabili nei diversi contesti. Essi invitano a focalizzarsi sugli aspetti principali che compongono la nostra musicalità. Essi ci permettono di interpretare meglio lo sviluppo musicale dei bambini e valutare più accuratamente il loro comportamento musicale, dandoci strumenti correttivi. Tre i punti chiave del workshop: registrare gli elementi fondamentali della musicalità nel proprio archivio mentale, renderli “scaricabili” come punti di ancoraggio per affrontare la diversità musicale con e nei bambini, collegare la musica in quanto arte, all’arte dell’insegnamento.

Relatori: – Hans Van Regenmortel – Musica, Impulse Centre for Music Musica.be Neerpelt (Belgio); – Sarah Rulli – Musica, Impulse Centre for Music · Musica.be Neerpelt (Belgio)

************************

Cassetta degli attrezzi musicali: voce, ascolto e corpo, attrezzi preziosi e divertenti per far Coro

A cura di INDIRE – Data: 19/10/2018 Orario: 16:15 – 18:15

L’occhio per decifrare, la voce per eseguire, la memoria per anticipare e l’orecchio per verificare sono la chiave di lettura per far musica, ma la polvere magica per il Coro è il far ed esser gruppo. Gli aspetti emozionali dell’esperienza corale, se ben gestiti, possono dare spunti espressivi, semplificare problemi tecnici, stimolare “complicità corali”!

Relatore: Luigi Leo – Scuola superiore biennale per direttori di coro di voci bianche nella scuola primaria – Feniarco

************************

Didattica della musica e linguaggi digitali

A cura di INDIRE – Data: 20/10/2018   Orario: 09:00 – 11:00

Il workshop illustra l’uso di innovative tecnologie web per la didattica musicale, focalizzandosi sull’insegnamento di concetti di armonia tonale, di percezione degli accordi e di come si possa interagire con essi in maniera intuitiva e giocosa. Gli accordi che costituiscono lo spazio armonico di una tonalità hanno, oltre che una determinata funzione, anche un preciso carattere percettivo che può essere riconosciuto fin dai primi anni d’età. Giochi di ascolto e di individuazione degli accordi e delle loro durate (ritmo armonico) faranno da introduzione al concetto di rappresentazione spaziale delle relazioni armoniche, storicamente inaugurato dal tonnetz (letteralmente “rete di suoni”) di Eulero nel 1739. La rappresentazione spaziale è molto utile perché permette di collegare in modo logico la percezione musicale al movimento e quindi di attivare le qualità propriocettive e sinestetiche tipiche dell’interazione fisica abbinandole al significato musicale. I partecipanti del workshop sperimenteranno i collegamenti armonici utilizzando due diverse modalità: una è l’interazione full-body, ottenuta muovendo tutto il corpo nello spazio fisico; l’altra è una applicazione web fruibile attraverso il mouse e il monitor, che può essere liberamente usata anche in classe da qualsiasi computer dotato di un browser e di una connessione di rete. Nel primo caso si utilizzerà la rappresentazione immaginaria di un tonnetz posizionato sul pavimento. Nel secondo caso la stessa rappresentazione sarà riprodotta sullo schermo del computer. In conclusione del workshop verrà proposto un test finale per raccogliere dati sull’efficacia del metodo, con discussione e verifica da parte del gruppo.

Relatori: – Marcella Mandanici – Conservatorio di Brescia; – Luca Andrea Ludovico – Università degli Studi di Milano; – Federico Avanzini – Università degli Studi di Milano

************************

Intelligenza emotiva per potenziare l’apprendimento: sperimentazioni musicali

A cura di PER Lab – Data: 20/10/2018 Orario: 11:10 – 12:00

Sai coinvolgere e motivare la classe? Le abilità dell’intelligenza emotiva (riconoscimento, comprensione, vocabolario emozionale, espressione e gestione delle emozioni), sviluppate dal Metodo di Educazione Emozionale RULER, rivestono un ruolo determinante per favorire concentrazione, attenzione e memoria, in un’unica parola l’apprendimento a scuola. Il Workshop, di carattere immersivo, mira a fornire strategie e strumenti basati sulle evidenze scientifiche per potenziare le attività didattiche e il rendimento scolastico degli studenti. La formazione avrà carattere prevalentemente pratico-esperienziale e durante l’incontro verranno realizzate sperimentazioni musicali dal vivo basate sulle emozioni.

Relatori: – Laura Artusio Ph.D. Psicologa, assegnista Università Firenze, Direttrice PER Lab; – Maestro Andrea Portera, compositore di musica classica colta contemporanea, docente presso Scuola di Musica di Fiesole

************************

MUSICOPEDIA: esercizi di abilitazione e potenziamento per una propedeutica musicale inclusiva

A cura di INDIRE – Data: 20/10/2018 Orario: 11:15 – 13:15

– Cos’è l’attitudine musicale? – Perché un allievo ha facilità a imparare e un altro no? – Come intervenire nei DSA…e non solo, per una didattica inclusiva ed efficace? Sono domande importanti che un insegnante deve porsi prima e durante il percorso educativo di un allievo. L’esperienza musicale consente ed agisce la scoperta di meccanismi metacognitivi molto potenti, in grado di rendere più versatile il sistema cognitivo in età evolutiva. La Musicopedia si pone come strumento inedito e identificativo della padronanza comportamentale per i parametri fondamentali del linguaggio musicale: il suono e il ritmo. Una proposta per l’insegnante di Musica di scuola, di ogni ordine e grado, da utilizzare come paradigma d’indagine e di sviluppo del sistema cognitivo di un soggetto fragile nell’automatizzare i processi fonologici del linguaggio. Il metodo studia le dinamiche di apprendimento implicite relative alla musica, correlandole ad una compiuta batteria di esercizi, divisa in sezioni chiare e d’immediata fruizione. L’incontro ha lo scopo di presentare la metodica sia negli aspetti teorici che pratici, in un percorso di conoscenza e scoperta di questi meccanismi di causa/effetto che consentiranno all’allievo di formalizzare con maggior sicurezza l’approccio esplicito successivo: la lettura e l’esecuzione musicale.

Relatore: Mauro Montanari – Scrittore, pedagogista,musicista, formatore. Libero Professionista

************************ 

La musica popolare (Pop Rock) nella scuola

A cura di INDIRE – Data: 20/10/2018 Orario: 14:00 – 16:00

Il Workshop approfondisce le strutture della forma canzone, spiegando i meccanismi del linguaggio “Pop” e le sue potenzialità educative. I partecipanti saranno coinvolti nella creazione di brevi strutture musicali.

Relatore: Angelo Valori – Conservatorio di Pescara

************************

Cinema, musica e videogiochi

A cura di INDIRE – Data: 20/10/2018 Orario: 16:15 – 18:15

Relatore: Michele Marangi – Univeristà Cattolica del Sacro Cuore

 

 

 

 

 

Precedente Musica a scuola - Progetto Indire e CNAPM Successivo Musica... PRESTO! Bologna 20-21 ottobre 2018

Lascia un commento