Chi vuole smantellare le Scuole di Didattica della musica?

Ai Direttori e ai Consigli accademici dei Conservatori di musica
Loro sedi

Egregi Direttori, egregi Colleghi
ho insegnato per 27 anni nelle Scuole di didattica della musica dei Conservatori, sforzandomi di dare forza e dignità non solo alla disciplina “Pedagogia musicale”, ma anche all’insieme delle discipline della Scuola, collaborando con i Colleghi per rafforzare il valore delle Scuole di didattica della musica in quanto strutture preposte alla formazione dei futuri insegnanti e, ultimamente, con l’attivazione dei Dipartimenti di didattica della musica, alla promozione della ricerca didattica a tutti i livelli.
Alcune notizie di questi ultimi giorni, relative a decisioni di qualche Consiglio Accademico e di qualche Direttore, mi lasciano sbalordito: abolizione, conversione e congelamento di cattedre delle Scuole di didattica della musica, affidamento di incarichi attingendo ad “esperti” esterni alle graduatorie dei Conservatori quasi che i Colleghi inseriti in tali graduatorie siano meno esperti, e in genere una serie di provvedimenti che sembrano manifestare la volontà generalizzata di sminuire l’importanza delle Scuole di didattica della musica, se non la non troppo velata volontà di chiuderle.
Tutto questo denota a mio parere una scarsa conoscenza delle potenzialità che la Didattica della musica può avere sul piano della formazione dei futuri insegnanti di musica per le scuole di ogni ordine e grado nonchè per le scuole di musica delle tante associazioni del terzo settore; denota anche una miopia in relazione a quanto la Didattica della musica, e le discipline correlate, potrebbe fare per progetti di ricerca e per l’innovazione stessa delle Istituzioni sul piano metodologico.
Mi auguro che i provvedimenti presi in alcuni Conservatori siano rivisti e che Direttori e Consigli accademici riconsiderino il ruolo e la funzione che le scuole di Didattica della musica possono avere per un miglioramento della cultura musicale nonchè dell’educazione musicale a tutti i livelli.

Mario Piatti
già docente di Pedagogia musicale nei Conservatori

Chi vuole smantellare le Scuole di Didattica della musica?

Contro la soppressione o il congelamento delle cattedre

[signature]

95 signatures

Condividi con i tuoi amici:

   


Ultime sottoscrizioni
95Mirio CosottiniLaterina
94Davide CavalliRimini
93Raffaele SargentiBologna
92Palma LaeraCuneo
91Guido GalterioPiacenza
90Silvana ChiesaTorino
89Andrea LandriscinaFermo
88Rossana GuareschiParma
87Simona MartiniParma
86Michele SerraBologna
85Michele GrassaniParma
84Valeri ManconiNuoro
83Laura Aldini
82Margherita ColombiniBologna
81Sonia Corsini
80Arianna Torelli Parma
79Stefania CarraniParma
78Riccardo GalliFerrara
77Elena BelicchiParma
76Montanini AlessandraParma
75Giovanna Demurtas Lei (Nu)
74Lara Corbacchono52100
73Luisa CorrigaOristano
72Anna IntrozziComo
71Maria luisa Loche Oristano
70Maria Vittoria CileiParma
69Alessandra RaveraRoma
68Nadia MasiniBologna
67Valentina ChiolaPescara
66Ilaria PavsraniParma
65Fabio GuerrieriBologna
64Carlo SegoloniDeruta (Pg)
63Maria Vittoria AcquaroneImperia
62Silvia OppiciParma
61Barbara NardiORISTANO
60Silvia BiasiniPoggio Rusco
59Arianna CappelliniParma
58Andrea SgarbiParma
57Silvia FalavignaParma
56Carla ViolanteParma
55Giovanna GuardabassoBologna
54Silvia MancaCasalecchio di Reno
53Carlo Delfrati
52Nicoletta AndreuccettiFirenze
51Michela Preti
50Franca MazzoliBologna
49Mauro AssorgiaRoma
48ANNALETIZIA MERCUSA
47Walter ZanettiBologna
46Roberta TrottaBudrio

Precedente Ma la musica a scuola si fa!

Lascia un commento